La resina per impermeabilizzare: quali sono i vantaggi?

Combattere efficacemente le infiltrazioni

I problemi di infiltrazione dal terrazzo, dal balcone o dalla veranda sono piuttosto frequenti. Porvi rimedio è fondamentale per diversi motivi.

Innanzitutto perché l’infiltrazione di acqua comporta inevitabilmente anche la formazione della muffa sul solaio o sulle pareti interne. La muffa, oltre ad essere antiestetica, si rivela estremamente dannosa per la salute degli inquilini. Essa può generare seri problemi respiratori. Oltre a questo, a lungo andare la muffa fa ad indebolire la struttura rendendola meno resistente alle sollecitazioni meccaniche.

Appurato quanto sia importante contrastare i problemi di infiltrazione, andiamo a vedere quali sono i vantaggi offerti dalla messa in posa della resina.

Tutti i vantaggi della resina

Il primo fattore a favore dell’utilizzo della resina per impermeabilizzare riguarda il risparmio di denaro. La sua applicazione non richiede infatti alcun lavoro di muratura, come invece dovrebbe avvenire con i sistemi di impermeabilizzazione tradizionale con la guaina. Niente sporco, niente rimozione del pavimento e, di conseguenza, minori costi di manodopera. Basterà contattare una ditta specializzata nell’impermeabilizzazione Roma per vedere eseguito in pochissimo tempo un lavoro a regola d’arte.

La resina è inoltre un materiale estremamente versatile che può essere steso praticamente ovunque: su una pavimentazione esistente, sul massetto, su una struttura in legno, etc. Contattare una ditta specializzata nell’impermeabilizzazione Roma è fondamentale per eseguire un lavoro a regola d’arte.

Si rivela la soluzione ottimale anche nel caso in cui su un terrazzo sia già esistente una doppia pavimentazione. La resina non aggiunge ulteriore peso, trattandosi di uno strato di 1,0-1,5 mm.

Esistono inoltre delle particolari resine che contengono al loro interno dei materiali riflettenti, che schermano e respingono i raggi solari. In questo modo si ottiene il beneficio di una casa più fresca durante il periodo estivo.

La durata nel tempo rispetto alla normale guaina è un altro punto decisamente a favore della resina. Questa può durare anche fino a 15 anni senza alcun problema.

La guaina, inoltre, non è così impeccabile soprattutto in prossimità degli angoli a 90 gradi, problema che non si crea nel caso della resina, che non lascia spazio ad alcun punto di infiltrazione.

Quali sono i costi per l’impermeabilizzazione?

Il lavoro di impermeabilizzazione tradizionale ha dei costi di 2-3 volte superiori rispetto alla messa in posa della resina. Questo perché il tempo richiesto per il lavoro in sé è di molto superiore.

Dovendo poi il professionista smaltire i residui, bisogna calcolare anche i costi legati a questa operazione. Ma quanto costa esattamente la messa in posa della resina?

I prezzi possono variare in base al metraggio del terrazzo, ma in media si aggirano intorno ai 30-35 euro più IVA al metro quadro.

Ricapitolando, possiamo dire che i vantaggi offerti dalla resina rispetto alla guaina sono diversi. Innanzitutto in termini di tempo di applicazione. Non sarà necessario intervenire con costose opere murarie. Offre inoltre un coefficiente di impermeabilizzazione superiore in tutti i punti della superficie. Possiamo pertanto affermare che si tratta della scelta migliore per risolvere in maniera definitiva i problemi di infiltrazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post