Come far vivere bene un cane che sta invecchiando

Come un cane ci cambia la vita

Vivere con un cane ci cambia la vita. Il nostro amico a quattro zampe riempie le nostre giornate di amore ed affetto incondizionato, rendendo ogni giorno davvero unico.

Ma adottarne uno comporta anche delle responsabilità. Tra queste c’è il fatto di doversene prendere cura una volta che sarà invecchiato. Quando si prende un cucciolo di solito non si pensa a questa fase, al fatto che prima o poi Fido avrà bisogno di maggiori cure ed attenzioni. Per non parlare del momento che segue la sua scomparsa, che può avere su di noi un effetto devastante. Taffo Roma è un’agenzia che si occupa di servizi funebri per animali. Ritualizzare la sua morte ci aiuterà a superarla più facilmente. Ma prima di vedere cosa possiamo fare per aiutare il nostro amico peloso a vivere bene anche durante la sua vecchiaia, scopriamo quali sono i sintomi di un cane anziano.

I sintomi possono apparire gradualmente oppure contemporaneamente. Tra questi ci sono:

  • Inappetenza
  • Dolori articolari
  • Calo della vista 
  • Incontinenza
  • Tendenza ad isolarsi

Questi sono solamente i sintomi più comuni, a cui possono aggiungersi l’affacciarsi di alcune malattie. Andiamo quindi a scoprire come prenderci cura al meglio del nostro amico.

Alimentazione

La difficoltà nel digerire alcuni cibi è alla base di un cambio di alimentazione che deve avvenire dietro consiglio del veterinario. Con il passare del tempo, inoltre, possono venire a crearsi delle carenze di vitamine o di altre sostanze nutritive che possono essere sopperite con l’alimentazione corretta.

Movimento

Per tenere la muscolatura in attività e per limitare i dolori articolari è necessario assicurare al nostro cane la necessaria attività fisica tenendo conto delle sue limitazioni. Portiamolo con noi a fare delle passeggiate non troppo lunghe ma in maniera regolare. Facciamolo riposare quando si stanca. Durante il periodo invernale, provvediamogli un cappottino per ripararlo dall’eccessivo freddo.

Interazione con altri cani

Se è abituato alla cosa, non priviamolo della gioia di interagire con altri suoi simili. Soltanto, nel farlo teniamo conto che sarebbe meglio evitare il contatto con esemplari troppo giovani ed esuberanti che potrebbero stressarlo eccessivamente.

Dove tenerlo

Così come spesso avviene per le persone anziane, anche nel suo caso diventa sempre più difficile sopportare le condizioni atmosferiche sfavorevoli. Pertanto offriamogli un riparo asciutto e caldo per l’inverno e caldo a sufficienza per l’inverno. Per aiutarlo a sopportare i periodi invernali gelidi, potremo, ad esempio, tenerlo in casa se già non lo facciamo. Se non sarà possibile, realizziamo un rifugio isolato e provvediamogli un giaciglio comodo e confortevole.

Allenamento mentale

Cerchiamo di tenere attive anche le sue facoltà mentali interagendo con lui grazie ai comandi che ha già imparato, o magari prendiamogli dei giochi che possano tenergli la mente occupata.

Le cose più importanti

Ciò che più di ogni altra cosa aiuterà il nostro cane a sentirsi meglio e a trascorrere una vecchiaia felice sono l’amore e il calore che riceverà dal suo padrone. La sua riconoscenza continuerà a trasparire dai suoi occhi anche quando i suoi movimenti o altre attività saranno limitati.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post