Cammina, vai in bicicletta, sperimenta il monopattimo, privilegia la mobilità non inquinante

Il weekend di Pasqua e la Pasquetta in tutta Italia non vedranno un meteo molto entusiasmante. Freddo, rischio di temporali e addirittura anche grandine. Tuttavia, essendo giornate in piena primavera possono essere occasione per prendersi cura della salute.

In che modo? Camminando, andando in bicicletta oppure sperimentando e optando per il monopattino. Questi consigli seguono la notizia data dall’Agenzia delle Entrate sui bonus per la mobilità green. Quella che per qualcuno è una moda, invece per molti è una scelta valida ed economica alla macchina, ai mezzi di trasporto per percorsi brevi o medi. Insomma, una mobilità non inquinante ed economica. Lo è anche secondo barbatop.it, dovete sapere che sport, alimentazione sana e benessere giornaliero fanno bene all’estetica e al sex appeal.

Il messaggio dell’Agenzia delle Entrate e informazioni più dettagliate sui bonus mobilità green

In un momento di forti riforme economiche e fiscali, di bilanci e, soprattutto, di arrivo dei fondi del PNRR oggi confermati e pagati dall’Unione Europea, l’Agenzia delle entrate pubblica sui social questo messaggio.

“#Bonus #mobilità #sostenibile, da oggi 13 aprile e fino al 13 maggio è possibile inviare all’Agenzia il modello per richiedere #credito d’imposta per acquisto #bici, #monopattini, e-bike e abbonamenti al servizio pubblico, incluso car-sharing.” Sono dei crediti che già esistevano lo scorso anno, riconfermati anche nel 2022.

Nel sito dell’Agenzie delle Entrate verranno create, oppure già ci sono, delle schede apposite. Poi un articolo su Fisco Oggi, la rivista online dell’Age.

Agli aspiranti beneficiari: direttive, importi, tempistiche

Il bonus mobilità è indirizzato a tutti quei contribuenti che hanno sostenuto spese per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità sostenibile. Parliamo di acquisto o prestito sharing di biciclette, monopattini e e-bile. L’Agenzia delle Entrate inserisce anche gli abbonamento al servizio pubblico in quanto risorsa importante per chi non ha macchina e moto ma anche modo per evitare più macchine e traffico nelle città o sulle autostrade. Tutto inizia da mercoledì 13 aprile e si ha tempo fino al 13 maggio per inviare le istanze alle Agenzie delle Entrate. Quindi, ricordate bene queste date: dal 13 aprile fino al 13 maggio.

La domanda dovrà includere il totale delle spese sostenuto dal 1 agosto al 31 dicembre 2020 per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile. Il credi d’imposta è utilizzabile nella misura massima di 750 euro. Si tutilizza esclusivamente nella dichiarazione dei redditi in diminuzione delle imposte dovute e non oltre il periodo di imposta 2022. C’è un obbligo, come scrive fiscooggi e come sarà riportate nelle guide dedicate “è necessario aver rottamato, dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, un veicolo di categoria M1 rientrante tra quelli previsti dalla normativa (articolo 1, comma 1032 legge n. 145/2018) e comprato uno anche usato con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 110 g/km.”

Il tetto complessivo dedicato al bonus mobilità sostenibile è di cinque milioni di euro, l’Agenzia delle Entrate ha determinato la quota percentuale di credito effettivamente fruibile. Per maggiori informazioni contattate l’Agenzia delle Entrate oppure consultate CAF e commercialisti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post