La leggenda di Cleopatra, esiste davvero una leggenda?

Le donne che nell’antichità riuscivano a raggiungere il potere imperiale erano sempre avvolte di mistero, leggende, narrazioni e miti e il motivo è molto semplice. Salire al trono non era semplice e quando accadeva per motivi dinastici come è accaduto a Cleopatra Tea Filopatore, il lavoro famigliare prima, dopo e attorno era importantissimo.

Cleopatra come Nefertari è una donna che ha appreso bene dal padre l’arte di comandare e farsi rispettare anche dai suoi fratelli, in più ha saputo costruirsi una buona fama di diplomazia e scelte legislative, militari e commerciali importanti. È sopravvissuta ad un esilio e a diverse guerre civili, in più sono vere le relazioni con i militari romani, in particolare Marco Antonio che le ha consentito di consolidare ed espandere l’Egitto.

Cleopatra si è anche scontrata con Roma e ciò non ha fatto altro che alimentare altri miti e altre storie, tentativi di avvelenamento, ammutinamenti interni e addirittura anche uno sciopero operario. Alcune storie riportano che un gruppo di schiavi egiziani si siano rifiutati di lavorare, questo fatto da approfondire è descritto come il primo sciopero operaio nella storia anche se la parola operaio come la intendiamo noi ancora non esisteva.

Chi era Cleopatra veramente e qual è stata la sua influenza personale?

Cleopatra è sicuramente un’ispiratrice di film, romanzi, fumetti, disegni, quadri e addirittura di giochi elettronici online, i più vari (clicca qui), che ha proprio un gioco ispirato alla famosa regina e all’antico Egitto.

Cleopatra si chiamava anche Tea Filopator ed è nata ad Alessandrio d’Egitto nel 70/69 A.C. Ha regnato all’inizio con il padre Tolomeo XII Aulete tra il 52 e il 51 a.C. Alla sua morte salì definitivament al trono insieme al fratello minore Tolomeo XIII e dopo la guerra civile alessandrina insieme all’altro fratello, Tolomeo XIV. Il potere riportano i libri non lo detenne mai da sola in quanto donna ma il suo carattere e la sua personalità le permisero di comandare. Una donna potente quindi che riusciva a rompere gli schemi più tradizionali e ferrei dell’impero egiziano e parte da qui la sua leggenda. Una donna al potere infatti innanzitutto ha poteri magici e secondo è da eliminare per tanti motivi, così sulla sua morte sono state scritte pagine e pagine di leggende, dal serpente che le ha morso il seno, fino ai tentativi di avvelenamento. Tutte storie e teorie che poi sono diventate narrazioni da film e da cartone animato.

Cleopatra è la donna che non abbassò mai la testa a Roma

Il primo contatto più forte di Cleopatra con Roma fu al momento della Guerra Civile Alessadrina generata dai contrasti famigliari con i suoi fratelli tutti figli di Tolomeo Aulete. Roma ghiotta com’era di espansione ne poteva approfittare e l’Egitto era una di quelle potenze da conquistare, sottomettere ma non del tutto perché aveva una struttura molto compatibile a Roma. È anche la capacità dell’Egitto di saper mantenere il suo potere per molto tempo anche entrando nell’impero romano e, finita la rivalità Alessandrina, questa capacità di resistere ai romani e anche di stringere reti diplomatiche e commerciali si dovranno per molto tempo a Cleopatra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *